“Mi richordo anchora”, l’autobiografia di Ghizzardi in biblioteca a Boretto | 2/05 h 21

A quarant’anni esatti dalla prima edizione nella prestigiosa collana degli Struzzi Einaudi, “Mi richordo anchora” dell’artista irregolare Pietro Ghizzardi rivede finalmente la luce editoriale. L’autobiografia, vincitrice del Premio Viareggio Opera Prima per la Narrativa nel 1977, viene ripubblicata dalla casa editrice Quodlibet, nella collana Compagnia Extra, diretta da Ermanno Cavazzoni e Jean Talon, con la lezione testuale e l’introduzione dei curatori della prima edizione, Gustavo Marchesi e Giovanni Negri, la nota introduttiva di Cesare Zavattini e una nuova prefazione di Alfredo Gianolio. La riedizione nasce dalla volontà della Casa Museo “Pietro Ghizzardi” di gettare una nuova luce sull’opera letteraria di Ghizzardi – uscita di stampa molti anni fa ed oggetto di grande attesa da parte di collezionisti, appassionati e bibliofili – e ha incontrato l’attenzione e la cura di Quodlibet, casa editrice di rilevanza culturale nazionale, specializzata in saggistica, filosofia, letterature ed arte.

Mercoledì 3 maggio 2017, ore 21.00
MAGGIO DEI LIBRI – INCONTRI CON GLI AUTORI
Biblioteca Comunale di Boretto, Via Roma 20/a
Mi richordo anchora di Pietro Ghizzardi
Per Informazioni: tel. 0522.963759-58 biblioteca@comune.boretto.re.it